COPAGRI PUGLIA, PSR: IL PROGETTO AGRICOLTURA POSSIBILE
Misura 1.2 Azioni di formazione e informazione

“Agricoltura possibile” è il progetto della Copagri in fase di avvio in Puglia. E’ rivolto a tutti gli operatori del settore agricolo e agroalimentare, decision maker e gestori del territorio, con particolare riferimento ai giovani agricoltori e alle imprese agricole e forestali.
La Copagri Puglia ha associato e offre servizi a 24.517 aziende con un bacino potenziale di contatti di quasi 32.000 imprese, di cui 3.000 giovani di primo insediamento, distribuite su tutto il territorio regionale.

Ecosviluppo e sostenibilità sociale sono i principi guida delle articolate azioni di formazione e informazione previste su numerose tematiche. Una particolare attenzione è riservata alle zone olivicole interessate dalla “xylella fastidiosa”. Il progetto ha l’obiettivo di divulgare le opportunità per la ricostituzione di un paesaggio agricolo risiliente  alla XF.  Sono ormai diverse centinaia le specie vegetali sensibili all’infezione, per questo è importante illustrare quali possono le possibilità di una coesistenza con il batterio, in particolare quali sono le azioni che consentono di creare un habitat ostile alla diffusione del batterio facilitandone il contenimento.  In articolare quali possono essere le azioni di lotta integrata in applicazione alle disposizioni fitosanitarie. E’ fondamentale che le azioni di contrasto al batterio siano sostenute e non ricadano esclusivamente sui bilanci delle aziende. Il progetto vuole dare una visione organica dei vincoli e delle opportunità e. Il confronto verte sulle possibili tecniche di contrasto, prevenzione e ricostituzione degli ecosistemi locali e i possibili strumenti di sostegno. Inoltre viene affrontato il tema della possibilità di come ripensare il paesaggio agricolo oltre la xylella, tra limiti e opportunità.

Di fondamentale importanza i vantaggi e le possibilità di redditività che si innescano da una collaborazione fattiva tra pubblica amministrazione e operatori agroalimentari in applicazione del piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione. Si tratta di un decreto in vigore dal 2011, in grado di condizionare le pubbliche forniture di derrate alimentari.  Questo coinvolge gli asili,le mense scolastiche fino a quelle universitarie comprendendo anche tutto il settore ospedaliero e dell’assistenza. Un’opportunità ancora poco conosciuta dalle imprese agricole ed agroalimentari al punto da venire spesso non rispettata nelle gare e nei capitolati. L’obbligo di utilizzo di produzioni di prossimità viene sistematicamente violato per assenza di offerta anche in territori ad alta  vocazionione agricola. Il progetto si pone l’obiettivo di divulgare questi strumenti e contemporaneamente di avviare un confronto di esperienze con realtà di altri territori che da anni sono protagonisti delle forniture pubbliche.  Il confronto deve aiutare a capire quali sono state le cause che non hanno consentito una capillare diffusione in Puglia di tali opportunità.

Tecniche di agricoltura sostenibile e biologica, disciplinari per la qualificazione delle produzioni, regimi di qualità, procedure per la tutela del paesaggio rurale agricolo tradizionale sono altri dei temi trattati. Pur trattandosi di argomenti conosciuti, il progetto propone spazi di approfondimento originali che si interfacciano con gli altri strumenti presenti che si occupano di programmazione e sviluppo del territorio in particolare delle aree rurali come il PPTR.  Spazio è dedicato pure alle problematiche relative al ricambio generazionale, il capitale fondiario, le opportunità di accesso alla terra dei giovani. Anche in questo caso si tratterà di illustrare in modo diverso gli strumenti in essere,  facendo emergere quali possono essere le diverse modalità di applicazione.

Il progetto “Agricoltura possibile” si sviluppa attraverso convegni, eventi, incontri tematici, azioni multimediali con la presentazione di esperienze consolidate, innovative e di successo.

Previsto un sistema di raccolta dati, monitoraggio e verifica

DESCRIZIONE DEL PROGETTO INFORMATIVO

Il progetto con modalità di tipo tradizionale (convegni conferenze, workshop tematici) e con strumenti multimediali sviluppera le seguenti tematiche

1 Sostenibilità ambientale
Azioni divulgative relative:
• all’estensione delle pratiche di coltivazione a basso impatto ambientale previste dagli obblighi derivanti dai criteri di Gestione Obligstori CGO e le norme relative alle Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali BCAA a:
– Agricoltura Biologica;
– Disciplinari di Lotta Integrata_SNQPI.

• Salvaguardia e valorizzazione del Paesaggio Agricoloattraverso le pratiche agricole agricolo tradizionali.
– Individuazione dei tratti distintivi e caratteristici del Paesaggio agricolo tradizionale;
– Opportunità degli strumenti di progettazione territoriale PPTR;
– Individuazione degli elementi caratteristici del Paesaggio agricolo legati alla pratiche agricole e alla salvaguardia della biodiversità;
– Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 17070/2012 le opportunità per la salvaguardia delle attività agricole tradizionali gli strumenti di sostegno;

2 Valorizzazione delle produzioni qualità e tipicità:
azioni divulgative:
– – denominazioni d’origine (DOP, IGP, DOC, IGT….)
– Regimi di qualità SQNPI, SNQ produzioni zooteciche;
– Produzioni Biologiche;
– Produzioni certificate e Paesaggi tradizionali riconosciuti nuove opportunità;
– Esperienze territoriali a confronto;

3 sostenibilità Sociale :
azioni divulgative
– I mercati di prossimità di pubblico interesse. Le opportunità per le produzioni di qualità del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della Pubblica Amministrazione. GPP (Green Public Procurement o Acquisti sostenibili della Pubblica Amministrazione):
– Ricambio generazionale le opportunità dei nuovi strumenti in favore del mercato fondiario (Banca della Terra) gli altri strumenti possibili.
– Gli strumenti a supporto degli investimenti per lo sviluppo e l’innovazione oltre il PSR

Convegni, Conferenze, Workshop Tematici

No Content Available