Progetto AGRICOLTURA POSSIBILE

Obiettivo generale del Progetto AGRICOLTURA POSSIBILE è la necessita di rendere consapevoli gli operatori del settore agricolo ed agroalimentare degli strumenti e delle opportunità oggi presenti e possibili in prospettiva di nuovi modelli di sviluppo sostenibile delle aree rurali. Tale macro obiettivo, parte dalla cornice strategica del PSR e dai fabbisogni individuati dall’analisi swot e si articola nei seguenti obiettivi specifici:
1. Veicolare il traferimento delle conoscenze nelle aree rurali;
2. Promuovere il trasferimento delle conoscenze;
3. Potenziare la redditività e la competitività delle imprese agricole;
La velocità con la quale si manifestano i processi evolutivi, in particolare quelli legati ai cambiamenti climatici richiedono che, alla base delle azioni e dei comportamenti degli operatori locali vi sia una diversa attenzione alla gestione delle risorse ambientali legate alle attività produttive, in particolare quelle agricole e forestali. Il progetto, attraverso una serie di convegni seminari e con l’utilizzo di strumenti multimediali intende informare gli imprenditori agricoli e i giovani sulle opportunità di un modello di sviluppo ecosostenibile del settore.
In sintesi, il concetto di sviluppo sostenibile si sostanzia in un principio etico e politico, che implica che le dinamiche economiche e sociali delle moderne economie siano compatibili con il miglioramento delle condizioni di vita e la capacità delle risorse naturali di riprodursi in maniera indefinita.
In considerazione delle premesse formulate il progetto AGRICOLTURA POSSIBILE intende veicolare la diffusione di soluzioni tecniche, organizzative e/o produttive che consentono di ridurre dell’impatto ambientale delle attività agricole e contestualmente qualificano le produzioni con sistemi certificati. La novità del Progetto “AGRICOLTURA POSSIBILE tra ecosviluppo e sostenibilità sociale” è di legare le pratiche di gestione delle colture alla tutela attiva del paesaggio in particolare
• Sostenibilità ambientale FA 1a), 1c), 3a) divulgare informazioni tecniche produttive a basso imbatto ambientale in grado di incrementare la capacità di valorizzare l’ambiente in quanto “elemento distintivo” del territorio, garantendo al contempo la tutela e il rinnovamento delle risorse naturali e del patrimonio.
• Valorizzazione delle produzioni FA 1a), 1c),3a) Sostenibilità economica migliorare lo qualificazione della produzione primaria. Attraverso la conoscenza dei sistemi di qualità certificati. Questo processo può aumentare la capacità di produrre e mantenere all’interno del territorio il massimo del valore aggiunto combinando efficacemente le risorse. Valorizzare la specificità dei prodotti e dei servizi territoriali attraverso una puntuale diffusione dei sistemi dei regimi di qualità riconosciuti.
1. Sostenibilità sociale1a), 1b) 1c), 3a) –veicolare informazioni ed esperienze sulla gestione delle risorse paesaggistiche/ambientali, sui mercati di prossimità di pubblico interesse. Esperienze capaci di incidere sulla sostenibilità sociale dei territori rurali. Tutto ciò non può prescindere da un rinnovamento generazionale. Fondamentale la conoscenza dei nuovi strumenti di accesso al capitale foondiario (terreni pubblici, affitti agevolati).

DESCRIZIONE DEL PROGETTO INFORMATIVO

Il progetto con modalità di tipo tradizionale (convegni conferenze, workshop tematici) e con strumenti multimediali sviluppera le seguenti tematiche

1 Sostenibilità ambientale
Azioni divulgative relative:
• all’estensione delle pratiche di coltivazione a basso impatto ambientale previste dagli obblighi derivanti dai criteri di Gestione Obligstori CGO e le norme relative alle Buone Condizioni Agronomiche e Ambientali BCAA a:
– Agricoltura Biologica;
– Disciplinari di Lotta Integrata_SNQPI.

• Salvaguardia e valorizzazione del Paesaggio Agricoloattraverso le pratiche agricole agricolo tradizionali.
– Individuazione dei tratti distintivi e caratteristici del Paesaggio agricolo tradizionale;
– Opportunità degli strumenti di progettazione territoriale PPTR;
– Individuazione degli elementi caratteristici del Paesaggio agricolo legati alla pratiche agricole e alla salvaguardia della biodiversità;
– Decreto del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali n. 17070/2012 le opportunità per la salvaguardia delle attività agricole tradizionali gli strumenti di sostegno;

2 Valorizzazione delle produzioni qualità e tipicità:
azioni divulgative:
– – denominazioni d’origine (DOP, IGP, DOC, IGT….)
– Regimi di qualità SQNPI, SNQ produzioni zooteciche;
– Produzioni Biologiche;
– Produzioni certificate e Paesaggi tradizionali riconosciuti nuove opportunità;
– Esperienze territoriali a confronto;

3 sostenibilità Sociale :
azioni divulgative
– I mercati di prossimità di pubblico interesse. Le opportunità per le produzioni di qualità del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della Pubblica Amministrazione. GPP (Green Public Procurement o Acquisti sostenibili della Pubblica Amministrazione):
– Ricambio generazionale le opportunità dei nuovi strumenti in favore del mercato fondiario (Banca della Terra) gli altri strumenti possibili.
– Gli strumenti a supporto degli investimenti per lo sviluppo e l’innovazione oltre il PSR

Convegni, Conferenze, Workshop Tematici

No Content Available